Reviviscenze Musicali: “Da Pergolesi a Morricone”

Il nostro vicepresidente, Giovanni Tommasialle ore 21:00 di sabato ha presentato la nuova rassegna “REVIVISCENZE MUSICALI”, ideata, voluta e organizzata dall’Associazione InTogo e dalla Fondazione Jupiter.
Un pubblico limitato dalle stringenti normative ma che ha visto più di cento persone ad assistere al concerto nella bellissima Chiesa Parrocchiale di San Martino a Vergiate.
Sono presenti tra il pubblico Daniele Parrino, Vicesindaco e Assessore Servizi Sociali Comunicazione Attività Economiche e Produttive e Antonella Pacciniassessore alla cultura di Vergiate oltre ovviamente a Don Fabrizio Crotta ovvero colui che con tanta disponibilità e accoglienza ci ha ospitati. 

  
Giovanni Tommasi porge i saluti fa una breve presentazione dell’associazione, di come si è arrivati e in quali condizioni si è organizzata la rassegna: 

La nostra associazione nasce grazie all’incontro tra due persone speciali, Manuela Codazzi e Christian Katou che hanno fatto coincidere le loro visioni e i loro interessi: aiutare il prossimo, in questo caso la popolazione Togolese e terra d’origine di Christian, utilizzando l’arte, la grande passione di Manuela.
Il resto sono passaggi, ambiziosi progetti e iniziative portate avanti da un gruppo di persone di buona volontà ben documentati sul nostro sito web. Per l’organizzazione di questa bellissima rassegna abbiamo aperto una collaborazione con la Fondazione Jupiter.
La fondazione ha come finalità proprio quella di promuovere e sostenere iniziative di carattere musicale ed artistico per cui assolutamente idonea allo scopo. 

 L’organizzazione di un evento, di questo livello e di queste dimensioni, richiede un enorme impegno, centinaia di ore di lavoro, grandi sforzi economici e tanta forza di volontà. Per organizzare la rassegna abbiamo bussato a tante porte, chiesto aiuto a tantissime aziende, passato ore ed ore ad incontrare i vari sindaci, assessori, proprietari di spazi per identificare le location più idonee e per trovare sostegno economico.
TANTI NO, tanti silenzi, tante scuse, tanti sguardi sfuggenti, ma anche alcuni .
Sono quei pochi SI che ci hanno dato la carica e l’entusiasmo che a noi serviva per continuare.
Oggi eccoci qui, a dare inizio a qualche cosa che speriamo diventi ben più di una “Prima edizione”.
Ma Veniamo ai ringraziamenti. Un particolare ringraziamento lo dobbiamo Don Fabrizio di Vergiate e a Don Gianni di Brunello che ci ospitano nelle loro bellissime Chiese.
Ringraziamo tutti i nostri sponsor quali la BackOfficeItalia di Montano Lucino, la Servizi Sanitari Belforte di Varese, la LARP di Sumirago, la Central Gas di Gazzada Schianno, il Centro Estetico Estetica Vanna di Cirimido, l’Apicoltura Gianni Buffolo di Casale Litta, la Galleria DuePunti di Varese, lo Studio Legale De Franco di Somma Lombardo lo Studio Raffaella Martignoni di Gallarate.
Vogliaminoltre ringraziare tutti i cari amici che hanno dato il loro apporto nell’organizzazione e che si sono impegnati per far sì che tutto vada per il meglio questa sera.
Ho però un particolare ringraziamento da fare, forse il più grande. 
Lo devo a Manuela, colei che mi ha sopportatocosa già di per sé non facile, e supportato nei momenti di grande tensione a causa della tantissime difficoltà che via via si presentavano, ma che alla fine, anche grazie a lei, hanno trovato soluzione. 

Prende la parola anche il Presidente dell’associazione signor Christian katou che semplicemente ringrazia tutti i volontari e il pubblico per quanto si stia facendo per aiutare il suo popolo e il suo paese, il Togo   

Interviene anche l’assessore Antonella Paccini che porge i suoi saluti agli intervenuti e ringrazia gli organizzatori per il grande impegno e per la qualità di quanto fatto sino a quel momento.  

Per ultimo, ma non certamente ultimo, Don Fabrizio Crottsi rammarica per le difficoltà incontrate dagli organizzatori, difficoltà date dalla pandemia e dai suoi effetti, ma anche da una grande chiusura “del cuore” di molti. 

Da questo momento in poi è solo ed esclusivamente la musica a parlare e lo fa con una cantante, Nausicaa Nisati – mezzosoprano e con una orchestra di altissimo livello splendidamente diretta dal direttore Giorgio Rodolfo Marini.  

 

Alla fine dello splendido concerto il pubblico ha applaudito per diversi minuti.
Molti gli attestati di gradimento, gli elogi, i ringraziamenti.  

L’appuntamento è ora per il prossimo concerto, il 10 ottobre nella Chiesa di Santa Maria Annunciata a Brunello (Va).